Tariffa utenze domestiche

La tariffa rifiuti (TARI) per le utenze domestiche viene così calcolata:

- la quota fissa viene determinata in relazione al numero dei componenti il nucleo famigliare, come registrato presso l'Anagrafe comunale. Per le abitazioni tenute a disposizione da soggetti sia residenti che non residenti (seconde case) il numero dei componenti è fisso e pari a 4.

- la quota variabile viene determinata dal prodotto della quota unitaria di costo (€/litro) per la quantità di rifiuti indifferenziati (litri) prodotti da ciascuna utenza; si fa presente che la produzione di rifiuti per ciascuna utenza si ottiene moltiplicando il numero di svuotamenti effettuati nel corso dell'anno per la volumetria del cassonetto in dotazione.

Si ricorda che, in sede di approvazione della tariffa, è stato fissato in 150 litri/persona il volume minimo di rifiuto residuo (indifferenziato) da addebitare comunque annualmente a ciascuna utenza.

Clicca Qui per scaricare la tariffa per le utenze domestiche che verrà applicata per l'anno 2017.