Tariffa utenze non domestiche

La tariffa rifiuti (TARI) per le utenze non domestiche viene così calcolata:

- la quota fissa è calcolata moltiplicando la superficie dei locali occupati, per le tariffe a metro quadro deliberate per le singole attività. Le tipologie di attività previste dal D.P.R. 158/99, con le relative tariffe, sono riportate negli allegati scaricabili.

- la quota variabile viene determinata dal prodotto della quota unitaria di costo (€/litro) per la quantità di rifiuti indifferenziati (litri) prodotti da ciascuna utenza; si fa presente che la produzione di rifiuti per ciascuna utenza si ottiene moltiplicando il numero di svuotamenti effettuati nel corso dell'anno per la volumetria del cassonetto in dotazione.

Si ricorda che in sede di approvazione del Regolamento per l'applicazione della tariffa, è stato fissato in 12 svuotamenti del contenitore di volumetria massima assegnato, il volume minimo di rifiuto residuo (indifferenziato) da addebitare comunque annualmente a ciascuna utenza.

Clicca  Qui  per scaricare la tariffa per le utenze non domestiche che verrà applicata per l'anno 2017.